Come ogni anno il 25 Aprile è dedicato al “Trofeo Adelfio”, gara organizzata dagli amici Falchi in memoria del grande Adelfio, un grande uomo con una vita dedicata agli altri.

Forse quest’anno Adelfio e papà hanno voluto guardarci giù dal cielo e così, come per miracolo, abbiamo potuto godere di una giornata senza nuvole, per loro una finestra su di noi, per noi una finestra asciutta in questa primavera “leggermente umida”.

Adelfio sotto croce

Gara come sempre magistralmente organizzata dai falchi, con un bellissimo percorso e un contorno degno di manifestazioni ben più blasonate.

A livello agonistico ho gestito la gara nel migliore dei modi ( a parte la partenza in ultima posizione causa lunga cacciata di balle con il Luis che ci ha fatto perdere lo start) con una partenza tirata per guadagnare posizioni, corsa fino in Stoppani e poi ruzzando per bene fino in erna. Devo dire che a livello cronometrico ho tirato giù un paio di minuti scarsi al crono dello scorso anno, crono che l’ anno scorso aveva già dimostrato non tanto la mia preparazione ma la rabbia che in quella giornata avevo voluto buttare fuori.

Adelfio arrivo col JerzyAnche quest’ arrivo ho avuto il piacere di farlo in copia con un 2Slower infatti ho tagliato il traguardo  con Jerzy.

 

Magari potrebbero interessarti anche: