Si chiude il mio secondo anno di corsa e devo dire di essere contento!

E’ stato un’anno nel quale ho cercato di puntare sulla qualità e non sulla quantità, selezionando gli impegni nell’obiettivo di preparli come si deve.

Ho corso 1.770 chilometri e ho fatto un decina di gare, ho conosciuto un sacco di amici nuovi e corso con tantisisma gente, non voglio fare l’ elenco degli amici qui perchè dimenticherei di certo qualcuno.

Le gare che voglio ricordare sono due, la MonzaResegone e la Maratona di Venezia.

Sulla Monza il ricordo è bellissimo. Non per il tempo ma per la gara, per la compagnia e per il percorso che ci ha portato alla gara che ha permesso di creare un clima e una amicizia bellissimi, non solo tra i tre matt che dovevano farla ( Io Gerri e Andros) ma anche con Paolo e Pier. Un’ esperienza da ripetere!

Su Venezia anche qui un ricordo stupendo. Una preparazione fatta da i 3 Porcellini, anche se poi Pier ha dovuto dare Forfait all’ ultimo per un grave lutto che l’ ha colpito la sera prima della gara. Qui il gruppo si è allargato al grande Enrico con il quale ho condiviso la gara. A livello cronometrico ho mancato di 3 minuti le 4 ore ma poco importa, ho corso la mia gara con detrminazione e sopratutto senza crisi. Anche qui MARATONA da rifare subito per toglierci quei tre minutini dalla scarpa.

Proprio sulla maratona, dove per scaramanzia non dico dove ma solo che sarà primaverile, vorrei iniziare un percorso di condivisione su questo blog del cammino di preparazione. Come sempre sono restio alle tabelle ma questa volta ho scelto di prendere spunto da una tabella per definire il metodo, andando poi a personalizzarlo “ad cazzum” come mio solito.

Cercherò di pubblicare quanto più tempestivo possibile le mie attività sia qui che su twitter ( #semmattroad ).

Grazie a tutti quelli che vorranno seguirmi, cazziandom,i ed incitandomi qui o sui social.

 

Magari potrebbero interessarti anche: