Settimana scorsa ho messo su Facebook un post dove dicevo che il richiamo della 42 Km si fa sempre più forte e che difficilmente penso che riuscirò a dire di NO. A questo post un amico ha risposto commentando che la corsa era una fissa . Premetto che il post non mi ha ne offeso ne nulla anzi devo ammettere che mi ha fatto riflettere, sia per rispondere che successivamente.facebookcorsabuc

La mia risposta al commento dell’ amico è stata breve e magari poteva apparire un pochino stronza ma non lo era.

Io parlo spesso, non sempre, di corsa perché la corsa è uno dei 4 elementi importanti della mia vita, un elemento nuovo entrato prepotentemente snellimmo cosmo 3 anni fa. I miei 4 cardini sono: famiglia, amicizia, lavoro e sport.

Sui primi tre non serve commentare poiché penso, e spero, siano nella vita di tutti.
Lo sport invece è per me l’ elemento cardine, assolutamente non il più importante ma il collante di tutti gli altri. Lo sport è quella cosa che ti permette di stare bene, di liberare la mente dai problemi che nascono quotidianamente e affrontare con maggior serenità tutto il resto. Lo sport ti da benessere dentro e fuori, lo sport ti permette di creare amicizie, lo sport ti permette di insegnare e imparare. Allo sport dai tanto a livello fisico ma ricevi anche tanto, anzi sicuramente più di quello che dai.

Lo ammetto comunque..lo sport è una droga nel senso che proprio pie quello che ricevi diventa una cosa della quale non puoi fare a meno, una medicina da prendere tutti i giorni e con continuità e tendenzialmente rischi di aumentare sempre più la dose. Il giorno che non esci lo senti subito, la crisi di astinenza si presenta immediatamente e posso garantirvi che se ne rendono conto del fatto che non hai fatto sport anche chi ti sta intorno!

Comunque NON è vero che parlo sempre di corsa…io parlo di vita e la corsa fa parte piena ormai vita.

Tra l’altro su “Facebook” ultimamente è vero che sto parlando solo di corsa ma è una scelta dedicata all’ambiente dove ormai non si può più parlare di altro senza urtare qualcuno. Parlando SOLO di corsa la massimo rompo le scatole a qualcuno ma così è.

Chiudo riportando la frase riportata nel retro di copertina del libro di LINUS “Parli sempre di corsa”, un libro semplice e veloce che però ritengo molto importante e che rispecchia il mio modo di pensare e vivere:

coverQuando corri la testa si libera come per magia. Lo stress e la stanchezza della giornata scompaiono per lasciare il posto a pensieri ed emozioni. E dopo la doccia tutto il corpo è invaso da una bellissima sensazione di benessere……… tutti questi luoghi comuni del corridore amatoriale sono come un tappeto musicale su cui Linus fa scorrere la sua voce per raccontare un universo di sentimenti, persone e aneddoti che ha raggiunto perché si è messo a corrergli dietro. Un universo personalissimo e molto avvincente, che l’ha cambiato nel profondo.

Magari potrebbero interessarti anche: