Sono state due settimane difficili e purtroppo il peso, senza sport, si è stabilizzato. Ma non en faccio un dramma, nell’ordine ora c’è darmi una regola alimentare ( che oggi ancora purtroppo non rispetto alla lettera) e risolvere i problemi fisici sui quali sto lavorando

Siccome non riesco ancora a correre vorrei condividere con voi uno dei primi insegnamenti che sto traendo da questo mio percorso. L’ importanza della colazione.

Personalmente ho sempre sottovalutato il primo pasto della giornata, risolvendolo al volo con un caffè. Scopro che è un errore madornale.

Ora, con fatica, sto impegnandomi a fare una colazione decente che mi permetta di affrontare la prima parte della giornata senza morsi di fame.

La mia colazione può essere di più tipi, sia dolce che salata. Cario non tanto per variare ma in base al tempo a  disposizione.

Se sono di corsa ( come praticamente sempre) mi faccio una tazza di the ( che la moglie fortunatamente mi prepara) con uno yogurt greco, due fette biscottate con 2 cucchiaino di marmellata di mirtilli fatta dalla mamma con pochissimo zucchero e chiudo con un frutto.

Se ho tempo mi preparo invece una fetta di pane integrale ( poca) con un po ( 50-60gr) di prosciutto e mi bevo un bel the e un caffè.

Cmq sia cerco sempre di bilanciare e darmi un’ apporto tale da non sentirmi gonfio ne avere fame durante la mattina, che poi spezzo con una mela.

Lo scorso weekend avevo più tempo e ho preparato una colazione salata che mi ha deliziato.

Ho fatto un uovo con 2 albumi sbattuto al tegamino, ci ho aggiunto non sale ma un po di peperoncino. Ho impreziosito tutto con una spolveratina di timo e rosmarino. Mi sono preso un bel pompelmo e con calma l’ho sbucciato e tagliato a fette ( toglinedo la pellicina bianca che odio) . Ho messo tutto bene nel piatto con calma e posso garantire che non solo il palato ha avuto al sua parte ma anche l’ occhio.

Devo ammettere che contrariamente ai miei pensieri la colazione salata non è male ma addirittura mi da una sensazione piacevolmente migliore, lasciandomi in bocca non la sensazione di zuccheri ma una sensazione di freschezza. Pare una scemata ma non lo è.

 

 

Magari potrebbero interessarti anche: