Evoluzione e collaborazione. Imparare ad imparare

Dobbiamo passare dalla “gelosia” alla condivisione di informazioni, conoscenza e quindi ad una collaborazione vera. Questo deve essere il live motive del lavoro oggi. Chi tiene solo per se le conoscenze e non crea condivisione non fa il bene dell’ organizzazione.

Dobbiamo imparare ad imparare, TUTTI.

Oggi nel contesto attuale di evoluzione del mondo, in particolare quello lavorativo, gran parte delle nostre conoscenze e competenze diventano obsolete in mesi e non più in decenni. Quello che ieri era il TOP, domani sarà superato. Il modo di lavorare e organizzarsi cambia ogni giorno. Dobbiamo imparare a guardarci intorno, imparare a cogliere ed accettare l’evoluzione, imparare a contestualizzarla e farla nostra. Solo così potremo continuare a crescere e non vivere il mopndo alla MULINO BIANCO che ci siamo auto-costruiti ma non è il reale.

Se lo capiamo e agiamo di conseguenza, insieme a tutti coloro che lavorano con noi, sarà facile ed immediato comprendere e vedere il nostro lavoro con un nuovo senso, una nuova luce e capiremo che sarà pure più “divertente”, oltre che produttivo.

E se coloro che lavorano con noi non lo capiscono? Cosa facciamo? La prima cosa da fare è pensare di incazzarsi e pretendere che si adeguino al nuovo correre del lavoro. Ma in realtà se facciamo così nulla otteniamo se non minare la nostra voglia di crescere, imparare, cambiare e divertirci. Arriveremo presto ad avere acidità di stomaco, al calo dell’energia per progredire e ci chiederemo se è giusto crescere o no, se è giusto quelloc he noi facciamo ogni giorno combattendo o è giusto stare nella “confort zone”. Nulla di più sbagliato! Arrivare a questo punto significa arrendersi. E chi si arrende muore! Isoliamo chi non vuole crescere, chi si ferma nel suo “MULINO BIANCO” pensando che li nessuno lo infastidirà perché il giusto è quello che pensa lui, troviamo strade alternative per arrivare al punto e aggiriamolo perché non deve essere lui a farci demordere dal dare il meglio di noi. Solo così capiremo che si isolerà da solo e sparirà.

Cose già dette, lette ecc.? Certo! Ma passare dal dire al fare è il problema o meglio l’opportunità che dobbiamo cogliere e pedalare.

Condividimi con:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.